Terminati i lavori del nuovo Regus Bologna di Via Del Monte

19 Aprile 2021

L’attenzione alla tradizione abbraccia il design più innovativo rendendo uno spazio di lavoro flessibile, un luogo unico nel suo genere.

Tétris Italia, società di design e build del Gruppo JLL, ha concluso i lavori di realizzazione del nuovo Regus Bologna di via Del Monte. Uno spazio di lavoro flessibile, parte del network di Regus, marchio operativo di IWG plc, colosso globale degli spazi di lavoro flessibile presente in Italia con oltre 70 location con i marchi Regus, Spaces, HQ e Signature. Con una superficie di circa 3000 metri quadri, il nuovo Regus Bologna di Via Del Monte è ubicato nello storico Palazzo Del Monte Di Pietà, tra via dell’Indipendenza e via del Monte, a ridosso – sul lato sud – della Cattedrale Metropolitana di San Pietro, a 2 minuti a piedi da Piazza Maggiore. L’edificio, risalente alla prima metà del XIII secolo, è di interesse storico-architettonico ed è vincolato dalla Soprintendenza, è stato chiuso al pubblico per oltre 10 anni.

I lavori di ristrutturazione dello spazio, durati 4 mesi, hanno interessato la piccola porzione di ingresso al piano terra detta “corte dei carri” e il piano interrato oltre che il primo, il secondo, il terzo piano e la c.d. copertura. Gli interventi, che hanno richiesto il coinvolgimento di artigiani locali e imprese specializzate, hanno riguardato porzioni di edificio all’epoca fortemente compromesse nella struttura e nelle finiture dagli eventi bellici e già oggetto di interventi di restauro nel dopoguerra. Dato il valore storico dell’intero complesso, il progetto di riconfigurazione degli spazi è stato realizzato con l’intento di conservare il più possibile la struttura preesistente, in particolare le porzioni residue di contesto “storico”, prevedendo interventi minimi sulle murature e sulle partizioni e andando a lavorare prevalentemente sulla distribuzione interna degli ambienti aggiungendo, dove necessario, nuovi spazi da adibire ad uffici per sfruttare al meglio l’area disponibile tramite l’inserimento di tramezzature a secco, reversibili, prevalentemente in vetro.

Sia in fase di progettazione che durante i lavori di ristrutturazione totale dei locali interni, Tétris ha adottato soluzioni ad-hoc volte al mantenimento dell’immagine storica dei saloni principali – oggi adibiti a business club – quali il rifacimento delle tende monumentali, l’installazione di un sistema di controparti per permettere i passaggi impiantistici senza interventi invasivi sulle murature esistenti e l’implementazione di un sistema di illuminazione (sia tecnico che decorativo) con cablaggio dall’alto per preservare il marmo esistente e permettere l’elettrificazione dei tavoli operativi senza elementi a pavimento. Le tende rosse esterne, tipiche di Bologna e vincolate dalla Sovraintendenza, sono invece state sostituite con una soluzione alternativa che ne rispecchia la valenza storica, mentre le finestre e gli imbotti sono stati oggetto di un restauro leggero. Anche i marmi a pavimento esistenti sono stati mantenuti. Inoltre, sono state totalmente restaurate le corti interne con rasature puntuali e tinteggiature.

Negli ambienti rivisitati in chiave moderna, gli elementi dell’architettura locale creano un legame con il passato conferendo allo spazio una personalità tipica del luogo ma allo stesso tempo unica. L’imponente stile architettonico del palazzo contrasta piacevolmente con il design contemporaneo degli interni dotati di ogni comodità e tecnologie all’avanguardia a disposizione degli utenti.  Dall’ingresso principale, un’ampia scala in marmo consente l’accesso al business center; al primo piano troviamo la zona reception e di accoglienza dove i colori tenui delle finiture e la linearità delle forme risaltano i colori e le geometrie della pavimentazione in marmo.  Ai vari piani dell’edificio si articolano spazi di lavoro, variegati e orientati al movimento, dallo stile caldo e accogliente ma allo stesso tempo funzionale. Zone per la collaborazione, uffici privati e condivisi, aree comuni flessibili e informali per soddisfare le esigenze di diverse tipologie di attività, meeting booth e think tank per le attività che richiedono privacy e concentrazione, sale riunioni istituzionali pensate per il comfort degli utilizzatori e un community caffè per incoraggiare le interazioni e le relazioni spontanee.

Il look&feel si ispira alle tinte della stagione autunnale con una palette che propone le nuance calde del rosso e dell’arancione a richiamare i colori tipici della tradizione bolognese: i mattoncini dei palazzi, i portici, le vie cittadine, le tende e il ragù. Se negli uffici operativi chiusi prevalgono toni neutri e arredi sobri, nelle zone flessibili e condivise e nelle sale riunioni di rappresentanza il design degli arredi e delle finiture è decisamente più ricercato. Le comode sedute lounge in morbido tessuto nelle tinte decise dell’arancio e del rosso aggiungo delle note di colore nello spazio. Inoltre, le tinte del giallo, arancione e rosso utilizzate per le tinteggiature di alcune pareti interne rispecchiano i colori originari della corte. Gli stessi colori vengono ripresi anche nei tendaggi drappeggiati del salone centrale e nei rivestimenti delle nicchie per la concentrazione. Dal punto di vista dei materiali al marmo esistente è stato affiancato il legno. Per i tavoli da lettura e le sedute non mancano falegnamerie dalle sfumature calde e dalle forme più gentili e arrotondate che creano dei giochi di contrasto con i disegni del marmo a pavimento dove prevalgono le colorazioni del giallo, rosa, marrone e nero. Il legno è un materiale ricorrente che troviamo anche negli infissi, nelle boiserie a parete e negli armadietti-libreria che nel business center delimitano le varie isole di lavoro creando la giusta atmosfera di riservatezza. Negli ambianti più nobili sono stati installati corpi illuminanti dallo stile moderno in netto contrasto con il soffitto voltato. Completano la personalizzazione dei locali la presenza di piante verdi in vaso e le grafiche e stampe alle pareti ispirate alla città di Bologna. 

Siamo davvero orgogliosi che IWG ci abbia nuovamente scelto come partner e ci abbia coinvolti nella realizzazione di questo progetto per Regus”. Ha commentato Philippe Sourdois, Managing Director di Tétris Italia. “Progettare ambienti di lavoro che promuovano il benessere delle persone e le facciano sentire ispirate significa anche preservare l’unicità degli spazi che realizziamo rispettando la tradizione e la cultura locale. In questo progetto lo abbiamo fatto mantenendo intatto il valore storico e architettonico di un palazzo di pregio situato in una delle città più belle d’Italia. Anche proteggere il nostro patrimonio architettonico e culturale e le ricchezze che il nostro territorio ci lascia in eredità è un atto di sostenibilità verso noi stessi, il pianeta e le generazioni che verranno.”

«Il futuro è il lavoro flessibile – ha sottolineato Mauro Mordini, Country Manager IWG per l’Italia e Malta, il trend era chiaro da tempo, ma la pandemia ha impresso un’accelerata decisiva. L’apertura del nuovo Regus Bologna di via Del Monte ci rende particolarmente orgogliosi perché risponde alla volontà del Gruppo IWG di rendere accessibili location esclusive e di prestigio. IWG ha una rete ineguagliabile di business center, in Italia e nel mondo, con una presenza capillare anche fuori dai centri cittadini. In Italia, IWG è già presente con oltre 70 business center e per il futuro l’offerta diventerà sempre più strategica e capillare. Gli spazi di lavoro flessibili, infatti, diventeranno sempre più numerosi e diffusi in ogni zona del Paese».

_________

Rassegna stampa

Il Sole24Ore

Il Quotidiano Immobiliare

Monitor Immobiliare

Internews 

Idealista

Arketipo Magazine